domenica 3 giugno 2012

Colazione da Darcy

Copertina di Colazione da Darcy
di Ali McNamara, M. Francescon (Traduttore)

L'isola che vorrei 
di emma

In questo periodo, in cui la geografia del mio territorio, sta modificandosi sotto le scosse del terremoto, ho preso in mano un libro leggero, che mi distogliesse dal persistente tremare...
Colazione da Darcy. Non lasciatevi ingannare, perché Darcy non è il famoso Fitzwilliam di austeniana memoria: Darcy in questo caso è il nome di una ragazza...
E' un romanzo rosa, pare che in Inghilterra sia già un bestseller, e già stanno pensando ad una trasposizione cinematografica. Ci sta, perché gli ingredienti per diventare un film decente ci sono (purché venga dato in mano ad un ottimo sceneggiatore e ad un valido regista) . L'idea è straordinaria: la protagonista eredita un isola deserta, vicino alle coste irlandesi!! Appetibile per me, che nel mio intimo covo da anni l'idea di un isola del Nord sulla quale isolarmi per un pò di tempo! Ma, c'è un ma. Infatti non a caso è diventato un bestseller: prevedibilità, logica consequenzialità nello svolgimento della trama, non una sorpresa, non un'ombra nella psicologia dei personaggi. Si salva l'idea, tutto il resto è qualcosa di trito e ritrito , letto e straletto...

voto: 6